La dolcezza della cipolla di Tropea

Il sapore deciso di un ortaggio meraviglioso

E’ dolce ed ha un colore rosso vivo, una forma tonda o ovale e dimensioni un po’ più grandi del solito. Di cosa si tratta? Ma della cipolla di Tropea. L’avete mai provata? Beh vi consiglio di farlo perché la si può mangiare in modi diversi ed è sempre una fantastica esperienza. Una curiosità storica: Fu il popolo dei Fenici, 4000 anni fa a portarla sulle nostre terre. Ma perché è così buona? Perché la collocazione del terreno sul quale nasce e viene coltivata ha un rapporto straordinario con il suo ambientecircostante grazie alla vicinanza al mare che con la sua tiepida brezza marina accarezza i nostri campi, ma grazie alla maggiore durata del giorno, alle sue temperature miti e alla sua umidità. Sono queste le ragioni principali delle sue straordinarie qualità.

Ma poi fa bene alla salute. E si perché è ricca di vitamine. E’ diuretica, lassativa e grazie alle sue proprietà organolettiche è un ottimo antisettico, cura i reumatismi, i mal di testa, allontana il raffreddore e l’influenza, regola il tasso di colesterolo nel sangue, contro il diabete, allontana il rischio tumorale e preserva dall’invecchiamento. Insomma basta, che vi devo dire di più? Venite in Calabria e assaggiatela. La potete provare anche cruda ovviamente. Non vi spaventate. Il sapore dolce la rende molto piacevole al palato.


E’ veramente buona. Un consiglio. Provatela in insalata insieme ai pomodori rosati di Belmonte. Oppure in una frittata o in una zuppa o ancora spalmando su una fetta di pane la sua marmellata. O ancora, e di questo ne vado orgoglioso ed è per me un privilegio oltre che una responsabilità, la potete trovare dentro di me. E si perché la mousse contenuta nel mio panino, se ricordate, è fatta proprio con la cipolla di Tropea. Una vera delizia.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Coinvolgente ardore e tanta morbidezza Siamo sul Monte Poro e, per l’esattezza, a Spilinga in provincia di Vibo Valentia. E’ qui che nasce il più focoso dei salumi e il più famoso dei prodotti tipici